Assistiamo Imprese e Privati nella gestione del Patrimonio Immobiliare, nelle verifiche della conformità documentale e nell’ottenimento dei Titoli Abilitativi.
Contattaci Ora +39 06 4549 6574
studio@ntastudio
Via Fonteiana 75
00152 Roma

Twetter Feed

It seams that you haven't connected with your Twitter account

Edilizia Libera

Home  /  Attività dello Studio  /  Edilizia Libera
0

Quali sono gli Interventi di Edilizia Libera a Roma

Con l’entrata in vigore del D.Lgs 222/2016, dall’11 Dicembre 2016 non è più necessario alcun permesso né comunicazione per tutti quegli interventi di manutenzione ordinaria che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti, comprese le tinteggiature interne, il rifacimento di pavimenti e rivestimenti interni, la sostituzione di porte e di impianti, purché senza innovazione.

Sono quindi considerati Attività di Edilizia Libera, per cui non occorrerà più nessuna comunicazione, i seguenti interventi:

  • opere di pavimentazione e finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, comprese le intercapedini interrate e non accessibili, le vasche di raccolta delle acque, i locali tombati;
  • installazione di pannelli solari e fotovoltaici per gli edifici, al fuori dei centri storici;
  • aree ludiche senza fini di lucro;
  • elementi di arredo delle aree pertinenziali;
  • gli interventi di manutenzione ordinaria;
  • gli interventi di installazione delle pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 Kw;
  • gli interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di ascensori esterni o di manufatti che alterano la sagoma dell’edificio;
  • le opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico (tranne le attività di ricerca di idrocarburi) eseguite in aree esterne al centro edificato;
  • movimenti di terra  pertinenti all’esercizio dell’attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali, anche gli interventi su impianti idraulici agrari
  • le serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola;
  • le opere che soddisfano esigenze contingenti e temporanee, e che vengono rimosse al massimo entro novanta giorni dalla fine della necessità, diventano edilizia libera ma conservano un obbligo di comunicazione inizio lavori (Cil).

In allegato: il Testo Unico dell’Edilizia Dpr 380/2001 aggiornato al D.Lgs 222/2016 e il D.Lgs 222/2016

Contattaci per avere maggiori informazioni o per un appuntamento.

Chiama ora 06 45.474.308